SENPA

SERVIZIO di NEUROPSICOLOGIA e PSICOPATOLOGIA dell’APPRENDIMENTO


Diagnosi, Aiuto e Potenziamento per Disturbi Specifici Apprendimento e Comportamento

-  Dislessia Messina Catania - ADHD Messina Catania  

 

Servizi Territoriali per la Diagnosi e l'Intervento dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento (Dislessia e DSA) e del Comportamento  (ADHD)
  • Diagnosi altamente specialistiche e Progetti intervento per potenziare e aiutare nella Dislessia, DSA, e Disturbo Attenzione/Iperattività (ADHD).
  • Valutazioni per capire come aiutare i bambini con lettura lenta, errori ortografici e difficoltà di calcolo.
  • Rispondiamo alla tua domanda: "Come aiutare mio figlio/questo studente a scuola?" (clicca qui e scopri di più)
  • Indichiamo i materiali utili, esercizi specifici, metodo di studio, rispondiamo ai tuoi dubbi, e ti seguiamo passo-dopo-passo nell'aiuto a casa e a scuola.
  • Ecco un Esempio pratico: un progetto di intervento specialistico (clicca qui) da noi elaborato per aiutare un bambino con Dislessia e DSA.
  • Per collegarti al nostro Blog/Magazine con pratici Post (qui) su Dislessia, DSA, ADHD e B.E.S. <- ottimizzato per mobile, smartphone, iPhone e android
  • Qualsiasi informazione tu voglia ricevere, siamo a tua completa disposizione, clicca qui.


 Sito ufficiale - gianlucalopresti.net - Guide e Aiuti Dislessia e DSA
 
 
COME AIUTARE UN BAMBINO DISLESSICO NELLA LETTURA
Esempio progetto di intervento elaborato in maniera specialistica
 
 
 
 
 
Molti bambini con Dislessia hanno un discreto margine di miglioramento delle abilità di lettura. Con progetti di aiuto allo sviluppo possono leggere un po più velocemente e più correttamente. Utilizzare un più adeguato metodo di studio, e un chiaro piano didattico personalizzato con strumenti dispensativi e compensativi, diventa invece essenziale. Ecco, dunque, di che cosa parleremo in questo post.
Per chiedere informazioni specialistiche al Dr. Lo Presti, psicologo professionista, esperto in psicopatologia dell'apprendimento contattaci qui.


1- Seguire indicazioni della Diagnosi di Dislessia e del tipo di dislessia specifica.

Chiaramente solo una diagnosi accurata può dirci come aiutare il nostro studente. Le nostre diagnosi, sulla base dei libri di cui è co-autore il Dr, Lo Presti, Diagnosi dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento Scolastico (qui); Dislessia e altri DSA a scuola (qui) e Diagnosi dei Disturbi Evolutivi (qui), forniamo diagnosi chiare in cui diciamo due cose: a) che tipo di disturbo ha il soggetto? Ricordiamoci che unadiagnosi è specialistca quando indica, insieme al termine "dislessia" anche il tipo di dislessia di cui stiamo parlando: lessicale? fonologica? abilità visive? consapevolezza fonologica? Solo se sabbiamo questa informazione possiamo aiutare allora veramente un bambino con dislessia.


2. Cosa fare.

Iniziamo con il chiarire i termini:
 
Potenziare: migliorare un tipo di abilità, come la velocità nella lettura, commettere meno errori nell'ortografia o nel calcolo, migliorare l'attenzione o l'autocontrollo.

Dispensare: non eseguire un tipo di compito in cui non ci si riesce a causa di una difficoltà specifica, come non far leggere un lungo testo ad alta voce.

Compensare: usare uno strumento che sostituisca l'abilità che il soggetto non può usare e che permetta al ragazzino di svolgere un compito da cui è dispensato.
 
 
 
3. Esempio di un progetto di intervento con attività di potenziamento per la lettura casa e di recupero con operatore
 

Progetto di Aiuto allo Sviluppo Integrato N° 1 – Periodo: Gennaio-Giugno

Diagnosi funzionale:

- Dislessia Evolutiva (F81.0: disturbo specifico della lettura, ICD-10, OMS, 2010),  caratterizzata con una carenza nella velocità di lettura.

Dislessia Evolutiva con una caduta specifica a livello di: >

Scorretta Consapevolezza fonologica.

Organizzazione settimanale

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

Uso CD-A

(20 min)

Ore 17-18

 Con operatore

Doposcuola

Ore 15-17

Uso CD-A

(20 min)

Uso CD-A

(20 min)

A casa

Materiali (ESEMPIO)

Tempi

 

Cd-A

Lettura di base 1 (CD-ROM)

Dalla discriminazione di suoni e ritmi alle abilità meta fonologiche

http://www.erickson.it/Multimedia/Pagine/Scheda-CDROM.aspx?ItemId=37464

Discriminazione, Memory, Associazione

Per 20 minuti nei giorni segnati.

Seguire i 4 Consigli d’uso:

1. Lavorare senza la fretta di completare gli esercizi, ma essere costanti nei giorni.

2. Esercizi da fare prima dei compiti per casa.

3. Stipulare un premio (anche piccolo ma reale) alla fine di tutto il periodo (evitare come premi gite o cose già programmate come regali per compleanni o ricorrenze).

4. Puntare prima alla correttezza e dopo alla velocità.

Con Operatore Specializzato

Materiali

Tempi

SCHEDE

Giocare con le parole 2 - PRIMA PARTE

La lunghezza delle parole, la sillaba e il fonema

Esercizi  da effettuare:

SEZIONE 1 – La lunghezza delle parole
SEZIONE 2 – La sillaba
SEZIONE 3 – Il fonema

Trattamento di

1 volta a settimana per 60 minuti circa

Il tutto secondo il periodo indicato in alto.

Non far conciliare i giorni di lavoro a casa con i giorni di lavoro con l’operatore, in caso spostare i giorni di lavoro a casa.

 

Modello di Esempio

© Gianluca Lo Presti – Riproduzione Vietata dei contenuti del modello - L. 633/41;  Dlgs 30/05

 
Scaricalo qui->  
 
 

4. Aiuto a scuola: il PDP

Il Piano Didattico Personalizzato è necessario a scuola (DM 5669/11) per gli studenti con Dislessia e DSA, e, a seconda dei casi (quindi non obbligatorio, ma a discrezione della scuola), anche con ADHD. Ecco come compilarlo in 5 semplici passi, leggi qui:

A) Che cos'è il PDP?
B) Come compilare il PDP?
C) Come applicare il PDP a scuola
D) Il PDP nel dettaglio.

Rispondiamo qui alle tue domande.
 

 
 
5. Metodo di studio come strumento compensativo1]

Perché uno studente con dislessia ha bisogno di un efficiente metodo di studio?

Sostanzialmente perché rispetto ai suoi coetanei normolettori non può permettersi di adottare il metodo di studio più diffuso che consiste nel leggere più volte il materiale da studiare, da cui poter eventualmente ricavare riassunti o schemi scritti più o meno ricchi di contenuti, da rileggere prima delle verifiche. La sua difficoltà di lettura gli rallenterebbe non solo i tempi, ma lo affaticherebbe e gli renderebbe precari i processi di comprensione ed elaborazione del testo.



[1] Punto 5 tratto da  Cornoldi C., Tressoldi, P.E., Tretti M.L., e Vio C. (2010) Il primo strumento compensativo per un alunno con dislessia: un efficiente metodo di studio in “Dislessia”, Vol. 7, n. 1, gennaio 2010, pp. 77-87. Scarica l’articolo

 
 
 

Aiutaci a far conoscere questa pagina: ricordati di convididere, basta un click.
 
 
 
 
 
 
 
 
  
 
 
- Servizio di Neuropsicologia e Psicopatologia dell'Apprendimento -
 
Diagnosi, Aiuto e Potenzimento per Difficoltà e Disturbi dell'Apprendimento 
 
 
              segreteriasenpa@yahoo.it (Servizio di Segreteria ed Informazioni)
 
             gian_lopresti@yahoo.it  (Comunicazioni Dirette al Reponsabile)
 
- Sicilia -
Contatto Principale: (+39) 340 75 25 186 
 
dal Lunedì al Venerdì, dalle 10:00 alle 13:00, e dalle 15:00 alle 18:00.
 
Qualsiasi aiuto tu voglia dare a tuo figlio a scuola, non perdere altre 24 ore, clicca qui.
 

Iscriviti per ricevere i nostri Post  e Notizie via E-mail: Clicca qui

 
 
 
 

Blog: Info e Novità DSA, ADHD, BES
Il Fatto Quotidiano:
Blog su Benessere Scolastico

 







Seguici su Facebook

Social Gianluca Lo Presti

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy